(Italiano) Alla scoperta di Gusto di Campagna
Categories
Uncategorized

(Italiano) Alla scoperta di Gusto di Campagna

E’ sempre motivo di orgoglio conoscere belle realtà che lavorano con passione per la valorizzazione della nostra terra. E’ il caso di Gusto di Campagna e in occasione dei suoi dieci anni gli abbiamo riservato uno spazio dedicato. E siamo anche prontissimi a festeggiare insieme!

Tra le belle realtà della nostra Sicilia, Gusto di Campagna merita un’attenzione particolare per vari motivi. Prima di tutto, è un’associazione che ha la missione di promuovere la valorizzazione della nostra terra e dello sviluppo rurale siciliano, diffondendo conoscenza e sostenendo la valorizzazione dei saperi tradizionali. Secondo poi, ma decisamente non meno importante, lo fa da dieci anni…un tempo che rende l’associazione meritevole di rispetto. Per questo, abbiamo chiesto alla Presidente di Gusto di Campagna, Pinella Costa Attaguile, di parlarci della storia di Gusto di Campagna, delle sue Iniziative e delle sue prossime attività. Siamo certi che dopo aver letto avrete voglia di seguire più attivamente una realtà come Gusto di Campagna…noi lo facciamo già adesso e continueremo a farlo!

 

Pinella ci racconti brevemente la storia di Gusto di Campagna? Come è nata l’associazione e che scopo persegue?

Gusto di campagna è stata costituita come Associazione senza scopo di lucro nell’autunno del 2007 per volontà di alcuni imprenditori agricoli che già allora avevano colto le potenzialità della natura multifunzionale del processo produttivo agricolo e credevano che il territorio rurale della Sicilia, così variegato e  caratterizzato da un ricchissimo patrimonio culturale, paesaggistico e di umanità, sarebbe diventato il grande protagonista del processo di rinnovamento dell’agricoltura della nostra isola.

L’associazione ha goduto nei primi anni del supporto formativo dell’Università di Palermo partecipando attivamente alla fase operativa del progetto MOTRIS di ricerca per la “mappatura dell’offerta di Turismo Relazionale Integrato in Sicilia”. Da allora l’associazione si è strutturata e si è avviato un processo evolutivo in cui i soci di tutte le categorie, coniugando cultura, agricoltura e turismo, operano in rete allo scopo di valorizzare ogni aspetto della ruralità siciliana, con formule innovative ma rispettose della memoria storica.

Quali attività organizzate? E tra le tante già fatte, potresti raccontarci una di cui siete particolarmente orgogliose?

Per i soci agricoltori l’apertura alla multifunzionalità ha come conseguenza naturale la riscoperta di legami funzionali con il territorio e la ricerca di sinergie. OFFICINA di cultura rurale, braccio operativo dell’associazione, nasce da questa esigenza. Officina di cultura rurale è il laboratorio di Gusto di Campagna. È una rete che raggruppa mestieri, professionalità ed esperienze provenienti da diversi ambiti disciplinari e propone una pratica collaborativa e creativa per la ricerca e l’azione nel mondo rurale fondata sull’innovazione, la tradizione, la multidisciplinarità, la circolazione delle idee, la cooperazione, l’amicizia, la convivialità.

Si può dire che l’attività cardine di Gusto di campagna, intesa come struttura associativa,  sia quindi l’attività “relazionale” praticata dagli stessi soci  di tutte le categorie – Agricoltori, Officina, Integrati e amici –  e  da una selezione di partenariato appropriato, tutti insieme concorrono alla composizione di un sistema relazionale basato sulla centralità della persona e in grado di formulare una offerta integrata dei territori rurali di tutta la Sicilia là dove l’associazione è presente e operante. Attraverso il „coordinamento” si mettono a sistema tutte le possibili attività che riguardano la valorizzazione di quanto di bello e buono esiste nel mondo rurale siciliano, con lo specifico obiettivo di migliorare il rapporto di reciprocità tra campagna e la città.

Tutte le attività realizzate negli anni trascorsi e le numerose in programma per il prossimo anno, sono pensate e messe in atto grazie ai soci che, condividendo valori e intenti, mettono in RETE le loro attività allo scopo di rendere fruibile, in tutti i modi possibili, la campagna siciliana per proporla a chi desidera goderne come luogo capace di evocare cultura, emozioni, benessere e salute. Queste alcune delle attività svolte:

  • Interventi a Seminari e workshop sui temi: Turismo Relazionale Integrato, sostenibilità dei territori rurali, paesaggio rurale, sistemi aggregativi e reti, nutrizione, benessere,
  • Gusto di scampagnata
  • Corsi sulle piante aromatiche e sugli oli essenziali, orticoltura Bionaturale, ecc e percorsi sensoriali in Natura
  • Workshop di Naturografia
  • Educational Tour sulle Vie della Zagara
  • Itinerari rurali sulle vie delle tipicità agricole siciliane
  • Trekking in Natura sulle Vie dell’Arancia di Ribera 
  • Partecipazione evento Fai Milano AgruMi del 2016 e del 2017
  • Formazione e didattica sugli itinerari rurali di Turismo Relazione Integrato


 

Oltre alle attività rivolte agli adulti, state portando avanti anche progetti rivolti ai più piccoli: ce ne puoi parlare?

Conoscere, sperimentare, coinvolgere, sono le parole d’ordine di tutte le attività che l’associazione realizza per la valorizzazione del mondo rurale tra le nuove generazioni con il preciso obiettivo di sviluppare la conoscenza per esperienza sollecitando in esse una riflessione sui beni collettivi delle aree rurali, rendendoli protagonisti attivi di un cambiamento indirizzato a preservarne i valori e la biodiversità.

Ultimo progetto realizzato è Gusto di Campagna per le Scuole che educa bambini e ragazzi al rispetto del territorio agricolo e agro-archeologico partendo dal valore principe di queste due realtà: Il tempo. Mentre nella dimensione urbana il tempo è un insieme di posizioni di lancette sul quadrante dell’orologio, nel mondo rurale la vita del contadino e le stagioni della natura si integrano in un sistema ciclico che rende percepibile l’esistenza di un ordine nel mondo vegetale e animale. Poi il tempo scorre diventando quel passato che nei nostri luoghi ha lasciato innumerevoli tracce; rivivere e manipolare il “tempo che fu” significa piantare semi di consapevolezza della propria identità culturale.

Dalla vendemmia alla raccolta delle olive, dagli agrumi alla produzione di miele, dall’orto alla scoperta degli odori delle erbe aromatiche; diversi e variegati sono i percorsi educativi realizzati nelle aziende didattiche socie di Gusto di campagna in collaborazione con la Rete delle Fattorie Educative che vedono coinvolti bambini e ragazzi in età scolare e prescolare alla scoperta della stagionalità, dell’archeologia e dei prodotti agricoli specifici delle aziende coinvolte.

Accanto al progetto didattico Gusto di campagna per le scuole abbiamo calendarizzato in collaborazione con il portale Kids Trip, diverse attività per “Le Domeniche in campagna” per famiglie tenendo sempre presente il tema della stagionalità in Natura e nel mondo agricolo.

Di cosa sei più orgogliosa e cosa invece vorreste vedere migliorato nello sviluppo rurale della nostra Sicilia?

L’orgoglio deriva dalla ricchezza della base sociale. I nostri soci sono infatti autentica espressione della cultura rurale siciliana, una cultura antica settemila anni che si è evoluta e continua ad evolversi grazie a una terra fertile e generosa.

Che cosa vorremmo vedere migliorato? Vorremmo che a livello istituzionale ci fosse una visione più organica e una agevolazione più fluida delle potenzialità che l’agricoltura in Sicilia può esprimere in modo facilmente sostenibile proprio grazie alle sua posizione privilegiata e alla sua cultura millenaria. 

Nell’arco di questi anni, hai visto un cambiamento di percezione nei confronti dello sviluppo rurale siciliano?

Certamente la visione del mondo rurale sta profondamente cambiando anche e soprattutto tra i giovani imprenditori. Abbiamo realizzato diversi partenariati con associazioni e realtà sensibili nei confronti del mondo agricolo per cooperare allo sviluppo economico che la ruralità può rappresentare per i vari territori di Sicilia.

Quali appuntamenti avete in programma nei prossimi mesi? E come è possibile partecipare alle vostre iniziative?

Vorremmo celebrare con un evento partecipativo i Dieci anni dell’Associazione, sarà l’occasione di fare il punto sull’ultimo quinquennio e di elaborare insieme a tutti i soci e agli amici di Gusto di campagna, la sintesi programmatica da sviluppare nel prossimo quinquennio. 

Per partecipare alle nostre iniziative basta diventare soci nella categoria più appropriata e di conseguenza inserirsi in un sistema che non vuole essere progettuale ma “processuale” e aperto quindi alla creatività di ogni nuovo arrivato.

Per il pubblico di partecipanti abbiamo una numerosa mailing list che ci permette di comunicare le nostre attività periodiche.

Che dire ancora? Semplicemente, mille di questi giorni Gusto di Campagna!