sample image

Agricoltura in Sicurezza!

Author: Data Wpisu: 1 March 2018


Il lavoro in sicurezza è sempre di importanza fondamentale, anche in ambito agricolo. Ecco perché noi di InCampagna abbiamo deciso di dedicargli uno spazio sul nostro blog…ed anche in campo!

Lavorare in sicurezza è una cosa seria, su questo non ci sono dubbi. Ma come in tutti i settori, anche in agricoltura non sempre è facile portare avanti questo principio. La dimensione di un’azienda agricola è certamente un fattore non trascurabile: le grandi aziende sono spesso più in linea con le normative in tema sicurezza; nella piccola dimensione la sicurezza si può scontrare più spesso con problematiche economiche (lavorare in sicurezza costa…) ma anche culturali: la piccola produzione agricola, ad esempio, è spesso portata avanti da produttori e braccianti abituati ad un lavoro più “tradizionale” che spesso non risponde ai requisiti normativi in essere; d’altra parte, le normative in tema di sicurezza sono spesso più focalizzate su produzioni agricole più industriali o intensive, e meno verso le piccole produzioni, di cui invece il nostro territorio è pieno.

Ciò premesso, noi di InCampagna consideriamo la diffusione della Cultura della Sicurezza un tema prioritario. Abbiamo quindi chiesto a Giuseppe Floridia, titolare della SIQURA SRLS a Carlentini, di darci una prima panoramica in tema Sicurezza e Agricoltura:

il motto della società che ho creato è “Siqura”, perché la sicurezza non è solo un mestiere ma uno stile di vita, un modo di essere e un modo di vivere.

Se ognuno di noi applicasse una delle regole cosiddette “salvavita”, gli incidenti si potrebbero limitare (attenzione a non confondere con evitare o eliminare). Il pericolo è qualcosa che è intrinseco ad ogni attività svolta e la probabilità che questo pericolo si trasformi in rischio e quindi in incidente dipende da tanti fattori. Tra tanti sicuramente i principali sono:

  1. La troppa sicurezza
  2. La troppa superficialità
  3. La troppa fretta

In campagna ci sono tanti pericoli e molto spesso i lavoratori agricoli sottovalutano le gravi conseguenze di determinati comportamenti e modi di lavorare. Uno tra questi è l’uso delle attrezzature di lavoro. L’utilizzo delle attrezzature destinate alla potatura come le motoseghe portatili sono un chiaro esempio: non soltanto richiedono una particolare attenzione all’uso, ma sono spesso utilizzate su scale, il che aumenta ulteriormente il rischio di incidente.”

La prevenzione e più in generale il rispetto delle normative, sono certamente una componente fondamentale per un lavoro in sicurezza. La qualità della strumentazione utilizzata è poi un altro aspetto da non trascurare.

Proprio per questo motivo, InCampagna ha attività una prima collaborazione con l’azienda Volatile Bernardo srl per l’organizzazione di giornate dimostrative sulla potatura, utilizzando dispositivi di ultima generazione per l’esecuzione di attività di potatura nella Olivicoltura e in Agrumicoltura. L’obiettivo è quello di condividere con esperti e produttori agricoli la potenzialità che le nuove attrezzature agricole hanno sia in termini di maggiore efficienza che da un punto di vista della sicurezza.

Il primo ciclo di appuntamenti è dedicato alla potatura degli Ulivi, con la calendarizzazione di due mattinate – giorno 6 marzo e giorno 15 marzo – dedicate ad approfondimenti teorici dei dispositivi di ultima generazione ed alla dimostrazione pratica in campo. Per chi fosse interessato, riportiamo il modulo di iscrizione alla prima giornata. Per maggiori informazioni sugli incontri e sull’intero programma di giornate dimostrative, potete scrivere a rete@incampagna.eu

 

Ciò che la terra siciliana produce