sample image

Conosci il Fico D’India?

Author: Data Wpisu: 16 October 2017


Pensiamo sia interessante approfondire la “naturalità” della Sicilia, condividendo con voi la nostra conoscenza sulla vegetazione circostante, spesso dimenticata o conosciuta solo esteticamente ma incredibilmente preziosa e gustosa. Siete pronti a riscoprire le ricchezze della Sicilia?

 

Opuntia ficus-indica

L’Opuntia ficus-indica, anche nota come albero di fichi d’India, è una pianta perenne appartenente alla famiglia dei cactus. E’ una delle piante più famose e riconoscibili in Messico ed è proprio da quella parte del mondo che arriva. Le proprietà di questa pianta erano già apprezzate dagli Aztechi e sicuramente radicate nella storia di questo paese tant’è che  il fico d’India appare ancora oggi sulla bandiera del Messico. In Europa questa pianta sembra essere giunta alla fine del XV secolo grazie a Cristoforo Colombo, portandola così dall’India. Tale corso degli eventi spiegherebbe così il nome comune di questa pianta, ovvero fichi d’India.

L’Opuntia ficus-indica è una pianta termofila e, per questo, si adatta bene al paesaggio e clima siciliano. Non è una pianta impegnativa o difficile da coltivare e di conseguenza non viene effettuata alcuna azione protettiva o antiparassitaria nei suoi confronti.  E’ una pianta assolutamente indipendente che puoi trovare dappertutto. In Sicilia e in altre parti del mondo è coltivata soprattutto per i suoi frutti, che hanno una forma leggermente ovale. Durante la maturazione, a seconda della varietà, cambiano colore varie volte, passando dal verde al giallo e al rosso. Sono dolci e succosi e hanno un sacco di piccoli semi.  La frutta è buonissima già al naturale, ma la cucina siciliana ci offre un modo molto più ricco di usarla, potendo essere fritta, brasata,  e spesso utilizzata per il latte o succhi di frutta.

 

1024x760 logo (2)

 

Come mangiare i fichi d’India?

Prima di gustare la dolcezza dei fichi d’india, ricorda che questo cactus ha anche spine piccole e sottili che dovremmo evitare di toccare! Per questo è altamente consigliato utilizzare un fazzoletto o addirittura i guanti per raccoglierli. Ecco qualche istruzione: utilizza un fazzoletto per sfregare i fichi d’India cercando di eliminare quante più spine possibile; taglia quindi la parte inferiore e superiore del frutto, per poi procedere molto più tranquillamente a sbucciare il resto.

 

Le proprietà dell’Opuntia ficus-indica

L’Opuntia ficus-indica è fonte di molte sostanze nutritive. Contiene fibre, potassio, magnesio, ferro, vitamina C e vitamine del gruppo B. Ha anti-infiammatori, analgesici, antivirali e antiossidanti. Regola inoltre l’intestino. Per l’elevato contenuto di fibre,  dopo il consumo puoi sentire facilmente un senso di sazietà che può aiutare nella perdita di peso. I fichi d’India appartengono inoltre a quel gruppo di frutta che regolano e riducono il livello di zucchero nel corpo.

 

Qualche curiosità? l’Olio di Fico d’India!

Dai piccoli semi del cactus viene prodotto l’olio, una sostanza eccellente ed estremamente importante, usata per la cura del viso e del corpo.  La produzione dell’olio dai semi della pianta è abbastanza faticosa e richiede tempo ed è quindi anche costosa.  Basti sapere che per ottenere un litro di olio servono circa un milione di semi o circa 450-500 kg di frutta!

Ciò che la terra siciliana produce